giovedì 18 febbraio 2010

INTO THE WILD


Metti che un giorno scegli di partire, di andare via, forse per sempre, e metti che il tuo mezzo di trasporto sarà una bici e che il tuo letto sarà sotto le stelle, bisognerà allora preoccuparsi del freddo.



Con questi calzini in pura lana vergine e alpaca lavorati a filo doppio con uncinetto 4 a punto doppio per il piede e per il polpaccio a ferri allora sì, forse, le notti saranno più calde, più piacevoli.








Ma l'equipaggiamento non finisce qui, questo è solo l'inizio, il resto verrà "forgiato" con questa lana


...



8 commenti:

Dori ha detto...

hai in mente un viaggio strano o ti dai al vagabondaggio? ;-) bellissimi i calzini da viaggio

Aurora ha detto...

molto belli i calzini, prattici e caldissimi... mi sembra un'idea molto bella per regalare.
baci

ELI ha detto...

Ciao Fra!!!
Belli i calzini! Belli davvero! Mi spieghi come li hai fatti??
baci,
eli

Tibisay ha detto...

Vabbè ma dove scappi???

AbcHobby.it ha detto...

infatti... dove vai di bello???? bellissima la lana e i calzini!!! ma quel super sacchetto di lana dove l'hai preso???

baci eli

ariarossa ha detto...

bellissimi calzini, brava!!!
dove te ne vai?
ciao un bacione

Sara ha detto...

ciao Fra.. scusami il disturbo... mi piacciono molto i tuoi calzini non è che per caso potresti aiutarmi per trovare uno schema per poterli riprodurre? me li ha chiesti mio babbo ma nn so dove cercare :-(

grazie mille... e complimenti per i tuoi lavori

Sara

Fra ha detto...

per Sara ma un po' per tutti: Il modello me lo sono inventato io per un numero 42 l'unica cosa che posso fare e mettere nel blog il pattern solo di quella taglia, anche se a dire il vero sono un sacco i pattern che prometto di mettere ma a dire il vero non è facile spiegare a parole certi passaggi più complicati.