martedì 6 maggio 2008

NOI DONNE



Questa storiella mi è stata mandata da mia cugina Eva, magari l'avete già letta, però scommetto che un sacco di voi si ritrovano in questa donna.




Marito e moglie stanno guardando la tv quando lei dice 'Sono stanca, è
tardi, penso che andrò a letto'.
Va in cucina a preparare i panini per l'indomani.
Sistema le tazza per la colazione, estrae la carne dal freezer per la
cena del giorno dopo, controlla la scatola dei cereali, riempie la
zuccheriera, mette cucchiai e piattini sulla tavola per la mattina successiva.
Poi mette i vestiti bagnati nell'asciugatore, i panni nella lavatrice,
stira una maglia e sistema un bottone, prende i giochi lasciati sul

tavolo, mette in carica il telefono, ripone l'elenco telefonico e da
l'acqua alle piantine.
Sbadiglia, si stira e mentre va verso la camera da letto, si ferma allo
scrittoio per una nota alla maestra, conta i soldi per la gita, tira
fuori un libro da sotto la sedia e aggiunge tre cose alle lista delle cose
urgenti da fare.
Firma un biglietto d'auguri per un'amica, ci scrive l'indirizzo e scrive
una nota per il salumiere e mette tutto vicino alla propria roba.
Va in bagno, lava la faccia, i denti, mette la crema antirughe, lava le
mani, controlla le unghie e mette a posto l'asciugamano.
'Pensavo stessi andando a letto'... commenta il marito!!!
'Ci sto andando', dice lei.
Mette un po'd'acqua nella ciotola del cane, mette fuori il gatto, chiude a
chiave le porte e accende la luce fuori.
Da' un'occhiata ai bimbi, raccoglie una maglia, butta i calzini nella
cesta e parla con uno di loro che sta ancora facendo i compiti.
Finalmente nella sua stanza. Tira fuori i vestiti e scarpe per
l'indomani, mette la vestaglia, programma la sveglia e finalmente è seduta sul
letto.
In quel momento, il marito spegne la tv e annuncia:
'Vado a letto'.
Va in bagno, fa la pipì', si gratta il sedere mentre da un'occhiata allo
specchio e pensa:'che PALLE domani devo fare la barba'... e senza altri
pensieri va a dormire.


Niente di strano non vi pare????
Ora chiedetevi perché le donne vivono più a lungo!!!
Perché sono fatte per i percorsi lunghi (e non possono morire perche'
prima hanno molte cose da fare).
Manda questa e-mail a cinque donne fenomenali, apprezzeranno
sicuramente, proprio come ho fatto io!!!
E poi???????????????????????
PUOI ANDARE A LETTO!!!

11 commenti:

Paola ha detto...

Bello, bello, bello... è proprio così...........
Ciao Fra, io sono Paola e sono arrivata per caso al tuo blog leggendo un tuo commento su quello di Fatagatta. Sono di Genova anch'io, mi piacciono molto le tue proposte creative e sarei davvero curiosa di vedere il tuo banchetto...
Se non ti spiace ti metto tra i blog amici.
Ciao, a presto!
Paola

MAFALDA ha detto...

hi!hi!hi! Divertentissimo ma io ti confesso:
AAAAAAAAAAAAAAAaiuto io e mio marito siamo una coppia alienaaaaa!
Metà di queste cose le faccio io e l'altra metà mio marito non siamo normaliiiii è lui che dice vado a letto poi passa in cucina controlla il bidone della spazzatura e se è da buttare torna in sala scrive un bigliettino di promemoria, annaffia le piante,chiude a chiave la porta, mette in carica il cellulare e poi passa dal bagno fà pipì si gratta il sedere si lamenta che l'indomani deve farsi doccia e barba si mette il pigiama e getta i vestiti sporchi nel cesto e si siede nel letto punta la sveglia e finalmente si sdraia! :-/
Io faccio il resto hi!hi!hi! ma dato che non abbiamo figli c'è rimasto pen poco da fare hi!hi!hi! al massimo carico e accendo la lavastoviglie e/o la lavatrice e stendo un bucato ma
SONO SCONVOLTA! SE AVREMO DEI FIGLI COME FARò,NON SONO MICA IN GRADO stando a questo post!!!
Maffy :-)

Fra ha detto...

per Mafalda: quando arrivano i bambini avviene uno sdoppiamento della donna, si ha 4 braccia 4 gambe 4 occhi e due cuori, per l'uomo invece non succede proprio lo stesso diciamo che diventa 1 e mezzo,non so perchè ma noi donne dobbiamo per forza farci carico di tutto, dico dobbiamo non perchè qualcuno necessariamente ci obbliga, non so è come se ci venisse da dentro questa necessità di tenere tutto sotto controllo.

ARTISTICANDO: ha detto...

Meravigliosa questa storiella. Devo dire che anche il mio fa parecchie di quelle cose, e spesso io sono a letto prima di lui. Pero' lui e' in pensione ed io no, quindi mi sento giustificata, aha aha !
La differenza e' che lui, appena puo', mi fa l'elenco delle cose che ha fatto, io invece me le scordo subito.
Comunque e' vero, quando nascono i figli .. si emula la dea Kali' (ma solo per il numero di braccia, quella era cattivella).

luigi@ ha detto...

Ciao Francesca, la storiella è divertentissima, l'inghippo sai dove stà? Se la legge una donna orgogliosa di se dirà (sorridendo) naturalmente che è tutto vero e che quasi non si era mai fermata a pensarci(aveva troppo da fare!!!), se a leggerla è un uomo dirà sicuramente che l'autrice non può che essere una donna !!!!!
Mi piacerebbe che l'uomo facesse la donna anche solo una mezz'oretta al giorno........

susy ha detto...

Leggo e sorrido.. ma e' tutto vero.
Ed concordo con quello che dici cara Fra in merito allo sdoppiamento quando si hanno dei figli...
un saluto

fatagatta ha detto...

Carina la storiella, in parte per me è vera anche se, ad esser onesta, molte cose le fa anche mio marito...non avendo figli poi le cose da fare prima di andare a letto diminuiscono notevolmente...
Un bacione
Elena

Country Lou ha detto...

Io mi riconosco un po' in tutto, a parte il cane che non ce l' ho..sopratutto nella parte che .." si siede alla scrivania e conta i soldi per la gita", io questo l' ho fatto questa sera!!!!! A parte tutto, le donne hanno nel loro DNA una cosa chiamata RESISTENZA.

francesco ha detto...

Ed io che posso dirti? Ti dirò quello che faccio la sera prima di coricarmi: dunque, mentre mia moglie, stanca di una giornata di lavoro, va a letto e cerca di addormentarsi leggendo qualche paginetta di libro, io cincischio davanti alla tastiera in attesa che lei cada in un sonno profondo, di modo che poi non possa disturbarla col mio russare. Al mattino quando mi alzo, incazzato perchè non trovo accanto a me mia moglie, che durante la notte s'era trasferita in altro letto in altra stanza, inseguìta dal mio russare, cerco di calmarmi prendendo un caffè, poi entro nel bagno, accendo la radio per farmi distrarre dalle chiacchiere della rassegna stampa "Prima Pagina" e dal falso "Filo diretto con l'ascoltatore", e intanto mi lavo, mi rado, faccio quel che si fa di norma nel gabinetto, mi metto i calzini, mi reinfilo il pigiama, e dopo un'ora sono già in cucina a fare tre minuti di colazione. A questo punto, chiedo a mia moglie che spesa devo fare e mi sento rispondere: -Quello che vuoi. Fai quello che vuoi tu, come sempre.

Anonimo ha detto...

niente di più vero!!! credo sia la storiella di tutte quante..io convivo da 2 anni e aspetto da 6 mesi una bambina..Gaia! ciao Fra!mi hai riconosciuta? sono Barbara..devo però ammettere che sono io la prima a lamentarsi quando Simo prende l'iniziativa nel fare qualcosa e poi non la fa come io vorrei...dalla tavola per la colazione, al sugo, alla lavatrice. per ora preferisco fare da me...ma da settembre in poi vedremo cosa succede!! complimenti per i tuoi lavori, non sapevo fossi cosi brava brava.. ah..grazie per i pantaloni Ba e Iaia...

Fra ha detto...

Per Barbara: ma allora avete deciso il nome, Gaia, mi piace, allora scegliti un paio di scarpette per Gaia che te le tengo da parte per settembre. Ciao e grazie.